Promuovere l'immagine unitaria?dell'offerta turistica nazionale

Facebook logo Twitter logo Newsletter logo

L'EST EUROPA SUBISCE IL FASCINO DELL'ITALIA: LA APPREZZANO POLONIA, RUSSIA, REPUBBLICA CECA, ROMANIA, UNGHERIA, SLOVACCHIA E BULGARIA

21 Feb, 2019

金福彩票网站登录 www.k90pq.com.cn L'Enit? fa il bis di fiere: partecipa alla Utazas di Budapest e all'Holiday World Show di Praga, entrambe da domani al 24 febbraio 2019.

L'Est Europa sceglie l'Italia sempre più spesso: il 10% delle presenze estere nel Bel Paese proviene, infatti, da Polonia, Russia, Repubblica Ceca, Romania, Ungheria, Slovacchia e Bulgaria, in aumento rispetto all'anno precedente. A crescere anche la spesa turistica in Italia prodotta da questi Paesi (+11,4 per cento), raggiungendo quota 3,1 miliardi di euro. A distinguersi in tal senso soprattutto i russi, che amano investire su prodotti made in Italy: oltre un miliardo di euro nel 2017.

Ma è la Polonia a visitare maggiormente il territorio italiano con quasi 6 milioni di presenze. Ad emularla la Russia e a seguire la Repubblica Ceca. Per potenziare il richiamo degli stranieri dall'Est Europa, l'ENIT punta infatti in queste ore sulle fiere Utazas di Budapest e Holiday World Show di Praga, da domani al 24 febbraio 2019. Oltre un terzo dei turisti dell'est Europa preferisce alloggiare in albergo o villaggio turistico ma, tra i neo trend, non disdegna le comodità di una casa in affitto. Crescono le nuove destinazioni del Mezzogiorno: oltre alla Sicilia (+ 22,6 per cento), la Calabria sta facendo breccia nel cuore degli ungheresi con una crescita di presenze quasi del 165 per cento rispetto al 2016. In generale sono le regioni del centro-nord ad essere preferite con picchi in Veneto meta di quasi 700mila ungheresi che spendono circa 70 milioni di euro nella medesima regione. Sempre Veneto e Trentino-Alto Adige in testa anche alle destinazioni di Boemi e Moravi con oltre due milioni di presenze. Aprile e novembre i mesi in cui gli ungheresi si concedono del tempo, fuori stagione, per visitare l'Italia.

"I turisti dell’Est Europa - dichiara il direttore esecutivo ENIT Giovanni Bastianelli – sono un target socio economico medio-alto e la loro propensione al viaggio è dettata anche dall’elevato livello culturale”; per questo “è importante – suggerisce il direttore marketing ENIT Maria Elena Rossi - saper rispondere con proposte mice e lusso per soddisfare standard sempre più esigenti”.

?

Per informazioni

[email protected]

[email protected]

Back to top
  • 对手的表扬是最好的批评 2019-05-25
  • 奋力谱写新时代追赶超越新篇章——访陕西省委书记胡和平 2019-05-25
  • 家装行业猫腻多:“低价全包”变身“加价全包” 2019-05-25
  • 手机扫码即可VR实景观看西安地铁站内文化墙 2019-05-25
  • 扬州上演小鸟“戏荷图” 2019-05-24
  • 严格执行住房逢建必报 2019-05-24
  • 国际--河北频道--人民网 2019-05-23
  • 中央军委印发《传承红色基因实施纲要》 2019-05-23
  • 西北大学新传院与西部网签约 开启校媒合作新模式 2019-05-23
  • 收款单映现书画市场50年飞涨 2019-05-22
  • 美智库宣称台湾海峡是公海 国台办回应 2019-05-22
  • “温暖向阳,助梦小康” 飞鹤乳业以行动传递企业大爱 2019-05-22
  • 陕西日报社社长李伟祝贺人民日报创刊70周年 2019-05-22
  • 海淀区:“采”绘金秋美景,享受田园“嗨”淀 2019-05-21
  • 紫光阁中共中央国家机关工作委员会 2019-05-21
  • 863| 517| 131| 902| 46| 970| 782| 823| 463| 192|